Saldo e stralcio cartelle esattoriali – Legge di bilancio 2019

ISEE e saldo e stralcio

DEBITI CON AGENZIA DELLE ENTRATE / RISCOSSIONE

Legge di bilancio

Chi sono gli ammessi alla procedura saldo e stralcio?

Sono stati ammessi alla procedura saldo e stralcio coloro che versano in uno stato di grave e comprovata situazione di difficoltà economica, che sussiste qualora l’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) del nucleo familiare, non sia superiore ad euro ventimila.

Quali sono i debiti che potranno essere estinti?

Possono essere estinti i debiti risultanti dai singoli carichi affidati all’agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 alla data del 31 dicembre 2017, derivanti dall’omesso versamento di imposte risultanti dalle dichiarazioni annuali e dalle attività derivanti da liquidazione    delle  imposte,    dei  contributi,   dei  premi   e  dei rimborsi dovuti in base alle dichiarazioni, e dalla liquidazione dell’imposta dovuta in base alle dichiarazioni, a titolo di tributi e relativi interessi e sanzioni.

Quali sono le modalità di estinzione?

I debiti di possono essere estinti senza corrispondere le sanzioni comprese nei carichi nella cartella, gli interessi di mora ovvero le sanzioni e le somme aggiuntive, versando:

a) le somme affidate all’agente della riscossione a titolo di capitale e interessi, in misura pari:

1) al sedici per cento, qualora l’ISEE del nucleo familiare risulti non superiore a euro 8.500;

2) al venti per cento, qualora l’ISEE del nucleo familiare risulti superiore a euro 8.500 e non superiore a euro 12.500;

3) al trentacinque per cento, qualora l’ISEE del nucleo familiare risulti superiore a euro 12.500 e, comunque, non oltre ad euro 20.000;

b) le somme maturate a favore dell’agente della riscossione, a titolo di aggio sulle somme dovute e di rimborso delle spese per le procedure esecutive e di notifica della cartella di pagamento.